Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Ha pedinato la ex compagna costringendola a rifugiarsi in un negozio, poi l’ha aggredita e minacciata con un coltello ma alla fine è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Catanzaro. B.M., romeno, il 30 dicembre scorso ha seguito la ex per tutto il giorno, poi, quando lei è entrata in un negozio del quartiere Lido, si è appostato fuori impedendole, di fatto, di uscire. A ridosso dell’orario di chiusura del negozio, la donna si è vista costretta a chiamare il 112.

Mentre una pattuglia stava per arrivare, l’uomo è riuscito a strattonare la ex colpendola al volto, strappandole anche una ciocca di capelli e minacciandola con un coltello. All’arrivo dei militari l’uomo era già fuggito ma è stato individuato poco dopo mentre cercava di nascondersi tra alcune auto in sosta. Addosso i carabinieri gli hanno trovato un coltello, riconosciuto come quello usato per minacciare la sua ex. Dalla denuncia sporta successivamente dalla donna, è emerso che l’episodio era stato l’ultimo di una lunga serie di minacce e violenze sia fisiche sia psicologiche verificatesi sia durante la relazione ma soprattutto a conclusione della stessa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA