Il tribunale di Lamezia Terme

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – È stato rinviato a giudizio anche l’ex vicepresidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme, Giuseppe Paladino, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta “Crisalide” condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

A deciderlo è stato il giudice per l’udienza preliminare di Catanzaro, Piero Carè, che ha disposto il processo, oltre che per Paladino, anche per altre 9 persone. Il dibattimento inizierà il 12 giugno davanti ai giudici del Tribunale di Lamezia.

SCOPRI IL FASCICOLO DINAMICO
SULL’OPERAZIONE CRISALIDE
CON TUTTI I CONTENUTI, FOTO E VIDEO

Il 18 luglio, invece, proseguirà il processo con rito abbreviato richiesto e ottenuto dagli altri 54 indagati dell’inchiesta, tra cui l’ex candidato a sindaco Pasqualino Ruberto. Gli elementi emersi dall’indagine avevano portato nello scorso mese di novembre allo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Consiglio comunale di Lamezia (LEGGI LA NOTIZIA).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •