X
<
>

L'ingresso della clinica Sant'Anna

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Sono stati rifiutati i ricoveri al Sant’Anna Hospital, nonostante il Tar, alla fine dello scorso mese di gennaio, avesse stabilito che il nosocomio dovesse riaprire.

Oggi l’Azienda sanitaria provinciale ha restituito le notifiche dei primi due ricoveri inviati secondo prassi dalla clinica. Nella motivazione c’è scritto che i ricoveri “violano la determina commissariale del 28 dicembre 2020”.

Una decisione che va in controtendenza rispetto a quanto previsto dai giudici amminsitrativi secondo cui il centro di riferimento per la cardiochiurgia, fermato alla vigilia di Natale per il mancato rinnovo della convenzione sanitaria con la Regione Calabria, avrebbe dovuto riprendere le attività.

LEGGI LA NOTIZIA DELLA SENTENZA DEL TAR

“Evidentemente – hanno risposto sconcertati il presidente del cda Parisi ed il direttore sanitario Capomolla – l’Asp di Catanzaro ha deciso di disattendere l’ordine del giudice”.

Una ulteriore complicazione che comporterà nuovo strascico giudiziario a discapito dei pazienti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares