X

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – A quanto apprende l’Adnkronos, il presidente della Regione Calabria Jole Santelli, che questa mattina ha scritto una lettera al premier Giuseppe Conte chiedendo una risposta immediata contro gli arrivi indiscriminati di migranti (LEGGI) dopo lo sbarco di 28 irregolari sbarcati a Roccella Jonica e risultati positivi al covid-19 (LEGGI), è stata raggiunta dalle telefonate di rassicurazione dei ministri Luciana Lamorgese e Francesco Boccia.

I 28 positivi sono stati tutti trasferiti in un centro dove riceveranno le cure e trascorreranno la quarantena, e dove verranno controllati a vista. Nessun pericolo, le rassicurazioni offerte alla governatrice dal governo centrale, per la popolazione locale, perché i migranti positivi non entreranno in contatto con i cittadini.

I casi positivi dei migranti hanno fatto impennare il dato dei positivi in Calabria (LEGGI IL BOLLETTINO), scatenando anche una serie di polemiche, oltre alla dura protesta di Amenta (LEGGI – VIDEO).

Sulla vicenda calabrese è intervenuto il leader della Lega, Matteo Salvini: «Porti spalancati, immigrati positivi al virus ma italiani sotto controllo e minacciati di restare in “stato di emergenza” fino a Capodanno. Abbiamo perso le tracce dell’accordo di Malta, delle redistribuzioni negli altri Paesi europei, dei rimpatri, perfino dei corridoi umanitari. L’unica cosa che il governo riesce a confermare – ha proseguito Salvini – sono gli sbarchi dei clandestini, con gli scafisti pronti a festeggiare per la cancellazione dei Decreti sicurezza. Solidarietà ai tanti italiani, sindaci e cittadini, che da Nord a Sud chiedono sicurezza, regole e difesa dei confini».

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares