L'impianto di Bucita

Tempo di lettura < 1 minuto

ROSSANO (COSENZA) – Cinque operai dell’impianto di trattamento dei rifiuti della discarica di Bucita del Comune di Rossano sono saliti per protesta sul tetto del capannone dove lavorano per scongiurare il loro prossimo licenziamento.

Uno dei lavoratori ha accusato un malore ed è stato soccorso dai vigili del fuoco, che lo hanno condotto in ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Gli operai sono stati assunti dall’azienda Ecologia Oggi, aggiudicatrice di appalto regionale, in scadenza tra poche settimane. La nuova azienda che subentrerà con il nuovo appalto della Regione non intende lasciare in organico gli attuali operai, essendo intenzionata ad assumerne di nuovi.

Sul posto c’è la polizia di Stato, oltre a vari rappresentanti delle istituzioni che stanno tentando di mediare con i dipendenti. Gli operai sono intenzionati a proseguire la protesta fino a quando non avranno risposte certe sul loro futuro occupazionale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •