X
<
>

Massimo Ferrero, ex presidente della Sampdoria

Condividi:

COSENZA – Il Tribunale di Cosenza ha accolto l’istanza presentata dalla Sampdoria a seguito dell’indagine che ha coinvolto l’ex presidente Massimo Ferrero (LEGGI).

Il club blucerchiato è risultato estraneo ai fatti, come si evince dal comunicato ufficiale diramato in giornata. «Il Tribunale di Cosenza, con provvedimento appena depositato, ha interamente accolto l’istanza presentata da U.C. Sampdoria – si legge nel comunicato della società – e volta al dissequestro delle somme depositate su conto corrente intestato alla società. Con il provvedimento citato, il Tribunale di Cosenza, riunitosi in camera di consiglio il 29 dicembre 2021, ha confermato la totale estraneità di U.C. Sampdoria S.p.a. rispetto all’inchiesta avviata dalla Procura presso il Tribunale di Paola».

La Sampdoria è stata assistita nel procedimento di impugnazione del decreto di sequestro dallo Studio Ponti & Partners di Udine e, in particolare, dal founding partner avvocato Luca Ponti, in collaborazione con il partner avvocato Francesca Spadetto.

«Il Tribunale – conclude il comunicato – ha così accolto integralmente le tesi della difesa ordinando il dissequestro e la restituzione alla medesima società della somma presente su un conto corrente alla stessa intestato e che in precedenza era stato sottoposto a sequestro preventivo».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA