X
<
>

Il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – La Calabria da oggi è zona arancione ma a Cosenza le scuole resteranno chiuse. Lo ha annunciato ieri sera in un lungo post su Facebook il sindaco Mario Occhiuto spiegando di aver, per la prima volta da quando è iniziata la pandemia, fermato le lezioni in presenza. Il provvedimento resterà in vigore fino a sabato 17 aprile.

“Non ho mai chiuso le scuole durante questo periodo – scrive Occhiuto – ma adesso la situazione è diventata ingestibile anche all’interno dei singoli istituti scolastici perché ci sono molti casi di studenti positivi in quasi tutte le classi. L’ospedale è al collasso e la gente è stanca e non rispetta più il distanziamento interpersonale”.

Nelle parole del primo cittadino anche la delusione per una zona arancione che potrebbe peggiorare la situazione “perché dà ancor di più la sensazione del “liberi tutti” rispetto a prima – è l’opinione di Occhiuto – il paradosso è che noi a Cosenza invece ci troviamo nel periodo peggiore dall’inizio della pandemia, sia rispetto alla diffusione del contagio che al numero dei posti letto a disposizione”.

Nella stessa ordinanza sono contenute disposizioni per intensificare i controlli delle forze dell’ordine soprattutto nelle zone a rischio assembramento e nei centri commerciali al chiuso.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA