X
<
>

Un vaccino

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – La Calabria resta fanalino di coda in Italia per numero di dosi di vaccino somministrate. La regione è al 78 per cento, con 412.075 dosi inoculate a fronte di 528.530 consegnate (dati aggiornati alle 22 del 20 aprile).

Dalla scorsa notte i dati sulle somministrazioni sono più trasparenti, perché il report del Governo ha incluso le categorie dei fragili, degli over 70 e degli over 60, facendo ordine in quel calderone indiscriminato che era diventato il gruppo “altro”.

Una categoria opaca, mai definita dal ministero e in cui di fatto erano stati inseriti tutti i vaccinati che non rientravano nelle categorie prioritarie, ovvero tra sanitari, over 80, ospiti delle Rsa, più scuole e forze armate.

Nella categoria “altro” erano finiti, in Calabria, oltre 100mila somministrazioni, con relativa coda di polemiche e interrogazioni sull’identikit dei presunti furbetti.

In ogni caso, oggi il responsabile della Protezione civile Calabria, Fortunato Varone, ha reso noto che gli elenchi delle persone vaccinate e finite nella categoria “altro” sono stati acquisiti dalle rispettive procure di competenza per una indagine che possa verificare la regolarità della somministrazione delle dosi.

Il nuovo report, con la sua più puntuale suddivisione per categorie, ridimensiona quel numero abnorme a 11.919. I soggetti prima inseriti sotto l’etichetta “altro” erano, in gran parte, pazienti fragili e caregiver: il report segnala che in Calabria questa categoria ha ricevuto finora 86.010 dosi.

Quelle inoculate agli over 70 sono 22.085. Gli over 60 vaccinati – siamo alla prima dose, la campagna di vaccinazione si è aperta ieri e il report qui inserisce solo chi non era già rientrato in altre categorie prioritarie – sono 6.783.

In totale la Calabria ha poi somministrato 118.839 dosi agli over 80, 82.101 ai sanitari, 21.891 al personale non sanitario che lavora in ospedali e altre strutture, 24.179 agli ospiti delle Rsa. Per quanto riguarda il personale scolastico e il comparto difesa e sicurezza (le somministrazioni qui sono ferme, dal momento che il piano procede ora solo per categoria anagrafica) le dosi inoculate sono state finora 24.372 e 13.896.

OVER 60

Come anticipato, per loro la campagna di vaccinazione si è aperta ieri con l’avvio delle prenotazioni in piattaforma.«Le somministrazioni saranno effettuate con vaccino AstraZeneca presso gli hub e i principali centri vaccinali» scrive la Protezione Civile calabrese.

FARMACISTI, PEDIATRI E DENTISTI TRA I VACCINATORI

Firmati i protocolli d’intesa che definiscono le modalità di coinvolgimento di farmacisti, pediatri e odontoiatri nella campagna regionale di vaccinazione anti-Covid (LEGGI LA NOTIZIA). Gli accordi sono stati sottoscritti dal presidente della Regione, Nino Spirlì, dal commissario della Sanità Guido Longo e dalle sigle interessate.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares