X
<
>

Walter Zecca

Condividi:

COSENZA – Il grande giorno è arrivato: venerdì pomeriggio il piccolo Walter Zecca canterà allo Zecchino d’oro. La sua canzone si intitola “Bartolo il barattolo” e parla del riciclo. In gara anche un altro bambino calabrese, Michele Bruzzese (LEGGI).

L’attesa cresce, anche se lui riesce a viverla con la beata spensieratezza e allegria dell’età. Più tesi ed emozionati sicuramente i suoi genitori, papà Gianluca Zecca, di Cerisano, e mamma Francesca Molinaro, di Marano Principato. Di fatto Walter, che con la sua famiglia vive a Firenze, porterà sul celebre palcoscenico dello Zecchino un gran pezzo di Calabria. E lui non ne fa affatto mistero. È orgogliosissimo delle sue origini calabresi.

Le feste e le vacanze le trascorre sempre tra Cerisano e Marano, nell’hinterland cosentino, dove vivono i nonni, i zii e le amate cuginette, che non faranno mancare il loro apporto. Alcuni di loro sono anzi già partiti alla volta di Bologna, per essere ancora più vicini al piccolo Walter, che ha 6 anni e frequenta la prima elementare. Sono gli zii Katia, Maddalena e Fabrizio e le cuginette Greta e Gaia.

Questi ultimi giorni sono stati dedicati alle prove. Lo abbiamo sentito ieri, giorno di prove ufficiali, tra una pausa e l’altra. “Il palcoscenico – ci dice con una allegria contagiosa – è coloratissimo. Francesca e Paolo sono simpaticissimi”.

Si tratta di Paolo Conticini e Francesca Fialdini, i presentatori (insieme a Carlo Conti) della sessantaquattresima edizione dello Zecchino d’oro, che andrà in onda venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 su Raiuno, a partire dalle 17,05. Walter oggi canterà per secondo. Poi si esibirà nuovamente domenica, giornata conclusiva.

“Sto vivendo una favola con tanti bambini che – ci racconta – provengono da tutta Italia. Ho fatto subito amicizia anche coi bambini del coro (dell’Antoniano, ndr): sono bravissimi e simpaticissimi! Poi la maestra Sabrina (Simoni, direttrice del piccolo coro dell’Antoniano, ndr) è straordinaria”. Walter ci parla anche di “un incontro strano  che ho fatto dietro le quinte: ho incontrato Polpetta!”. E’ una delle mascotte dello Zecchino, che saranno in studio durante la diretta. “Sai, con lui abbiamo molti punti in comune: lui mangia gli spaghetti al pomodoro con le polpette, che è il mio piatto preferito!”. Ci parla anche dei suoi giochi preferiti, tra cui “Azzecca e trova”: “Zecca come il mio cognome! È creativo e divertente come me! Poi, nella band dei Buffycats suonano la tastiera. Anche io suono il pianoforte!”.

A Walter piace molto leggere “Geronimo Stilton”, ama i dinosauri e conosce tutte le bandiere e capitali del mondo. Per quanto riguarda la sua canzone, “Bartolo il barattolo”, ci spiega: “Parla di un barattolo che per venti anni è stato prima una pentola a pressione e poi un fanale di trattore. Dopo l’utilizzo, il barattolo viene buttato in un bidone dell’immondizia dove incontra una bomboletta spray, che lo aiuta a tirarsi su. Il sogno di Bartolo è quello di essere riciclato un’altra volta e diventare così un bel giocattolo. Come avrete capito, parla dell’importanza del riciclo. Fate tutti come me: buttate i rifiuti nel bidone giusto! Pensate a Bartolo che per sbaglio era stato buttato nell’organico. Tra cavoli e cipolle, lui – conclude Walter citando le parole della canzone – che cavolo farà?”.

Non resta che ascoltarlo e scoprirlo. Buon Zecchino d’oro a tutti.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA