X
<
>

Il Viadotto Cannavino

Condividi:

CATANZARO – Dopo aver realizzato i lavori di rimozione della fibra ottica e lo spostamento dei sensori per il monitoraggio periodico (LEGGI LA NOTIZIA) Anas comunica che a partire da mercoledì 26 aprile «sarà avviata la prima fase dei lavori di manutenzione straordinaria sul Viadotto Cannavino ubicato sulla strada statale 107 ‘Silana Crotonese’ nel territorio comunale di Celico in provincia di Cosenza».

SCOPRI IL FASCICOLO IN AGGIORNAMENTO DINAMICO
SULLO STATO PROBLEMATICO DEL VIADOTTO CANNAVINO

In particolare, per consentire l’esecuzione delle attività in piena sicurezza, a partire dal 26 aprile e fino al 18 giugno, sarà attivo un senso unico alternato, regolamentato da un semaforo, nel tratto compreso tra il km 42,700 e il km 43,100 secondo le modalità individuate in sede di Comitato Operativo Viabilità (COV) presso la Prefettura di Cosenza.

Nel corso dell’incontro sono stati individuati e condivisi i percorsi alternativi e la gestione del traffico con l’obiettivo di garantire la sicurezza degli utenti.

Nel dettaglio, il traffico veicolare sarà regolamentato da una chiusura parziale con la deviazione dei mezzi pesanti superiori a 35 quintali, sul percorso alternativo A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’ (ex autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria – LEGGI LA NOTIZIA SULLA RIDENOMINAZIONE DELL’AUTOSTRADA A3), strada statale 616 ‘Di Pedivigliano’ e strada statale 108 bis ‘Silana di Cariati’ e viceversa.

Inoltre, il traffico locale tra Cosenza e Rovito potrà continuare a utilizzare il normale percorso lungo la strada 107 tra i rispettivi svincoli (Cosenza Centro – Cosenza Cimitero – Pianette di Rovito – Rovito), mentre quello locale dei Comuni di Celico e Spezzano Sila non subirà deviazioni in direzione Crotone e seguirà invece i percorsi sopra indicati in senso inverso di marcia in direzione Cosenza. Anas comunica, inoltre, che sarà sempre garantito il monitoraggio continuo del viadotto Cannavino che, in caso di necessità, attiverà immediatamente il rosso sulle lanterne semaforiche all’ingresso del ponte impedendo, in tal modo il transito. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA