X
<
>

Giovanni Arcidiacono

Tempo di lettura 2 Minuti

Un distacco che fa rumore quello fra il direttore sportivo Giovanni Arcidiacono e il Castrovillari. Dopo una fase in cui sono state portate a compimento diverse operazioni di mercato, si separano le strade fra il ds e il club del Pollino, che disputerà il prossimo torneo di Serie D. Allestita in poco tempo la rosa della squadra da affidare al tecnico Marco Colle e superando le difficoltà dovute al ritardo accumulato per formare la società, il ds rossonero ha spiegato i motivi della separazione. «Il mio rapporto per questa stagione con il Castrovillari – scrive Arcidiacono – è terminato con immenso dispiacere più dal punto di vista umano che sportivo. Dopo la bella esperienza dello scorso anno e la proposta da parte del presidente Nicola Mazzuca di continuare anche per questa stagione il mio rapporto professionale, ho accettato con entusiasmo il mio ruolo da direttore sportivo con una sola richiesta, ossia quella di poter avere carta bianca sulla costruzione e sulla gestione del gruppo squadra».

È noto, infatti, che in ogni club è il direttore sportivo a portare a compimento le operazioni di mercato ed è altrettanto chiaro che un ds che si rispetti svolga il proprio lavoro in totale autonomia, nell’ambito del budget indicato dalla società e tenendo ben presenti quali sono le esigenze tecniche dell’allenatore. Cosa che Giovanni Arcidiacono sostiene di aver fatto in totale libertà. «Tutte le scelte e le trattative fatte fino ad ora dal sottoscritto sono state decise e valutate tecnicamente con mister Marco Colle, con cui ho subito dal primo giorno legato sia dal punto di vista umano sia tecnico ed a cui auguro il mio più sincero in bocca al lupo per l’imminente stagione agonistica».  I problemi sono arrivati praticamente alla fine: «Purtroppo – aggiunge Arcidiacono – ad un certo punto, dopo l’acquisto di Cosimo Cosenza, ho subito pressioni da parte del presidente per acquistare calciatori che sia io sia il mister non ritenevano idonei al nostro progetto e questo ha creato discussioni con lo stesso fino alla sua decisione di terminare il nostro rapporto». A sentire Arcidiacono, pertanto, è stato il presidente Mazzuca a decidere di interrompere il rapporto, anche se poi aggiunge che la situazione era diventata inaccettabile per lo stesso ds e quindi era impossibile proseguire il percorso avviato poche settimane addietro.

«Sono molto triste per questa situazione – conclude Arcidiacono – unicamente per tutti i ragazzi coinvolti da me nel progetto Castrovillari ma non potevo accettare di non avere la libertà di operare con tranquillità per il Castrovillari calcio, cosa che mi era stata garantita dal presidente davanti a tutti i soci ad inizio di questa avventura». Ed infine: «Ringrazio tutti calciatori e genitori per avermi dato fiducia ed al Castrovillari calcio auguro un futuro ricco di soddisfazioni. Un ringraziamento speciale al mio staff di collaboratori Giovanni De Santo e Mimmo Vacca i quali, in questa categoria, vi assicuro che fanno la differenza».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA