Alcuni degli alberi tagliati

Tempo di lettura 2 Minuti

ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE) – I carabinieri forestali di Crotone hanno sorpreso due uomini mentre tagliavano legna ricavata dall’abbattimento di alberi nella pineta di Sovereto, nel territorio di Isola Capo Rizzuto, una volta bloccati e identificati hanno proceduto all’arresto dei due.

La scoperta è avvenuta durante un controllo volto a sventare i numerosi abbattimenti illegali di alberi nella pineta litoranea di Sovereto, i militari della Stazione Forestale Crotone, insieme a quelli delle stazioni forestali Santa Severina e di Petilia Policastro intervenuti in aiuto, hanno sorpreso due uomini, uno intento a spaccare l’altro a caricare su un autocarro la legna ricavata dall’abbattimento di pini.

I due uomini sono stati subito bloccati, malgrado il tentativo, rivelatosi inutile, di fuggire. Sono operai, rispettivamente di 39 e 26 anni, entrambi residenti nel comune isolitano.

I due uomini sono stati posti agli arresti domiciliari. Sono gravemente indiziati di furto aggravato e vari reati ambientali. È stata sequestrata la legna e l’autocarro che è servito per trasportarla e due motoseghe.

La pineta di Sovereto fortemente danneggiata dagli incendi occorsi in passato, l’ultimo dei quali a settembre 2018, continua a subire danni che rischiano di pregiudicarne la sopravvivenza. Rientra nel Sito di importanza comunitaria (SIC) denominato Dune di Sovereto, istituito sulla base della cosiddetta Direttiva Habitat, recepita in Italia nel 1997. La pineta fa parte del demanio regionale ed è affidata alla gestione dell’azienda Calabria Verde, ente strumentale della regione Calabria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •