Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Indebiti contributi pubblici per circa 2 milioni di euro sono stati scoperti dai finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Crotone che hanno notificato avvisi di conclusione indagini ed avvisi di garanzia della Procura di Cosenza a 6 indagati.

Inoltre sono state avanzate 3 segnalazioni di danno erariale alla Corte dei Conti per 1.912.519 euro e ravvisata l’ipotesi di danno erariale anche nei confronti di 2 funzionari pubblici incaricati nel controllo dei finanziamenti contestati. Al centro delle indagini una società, gestita da 2 fratelli, operante nel settore turistico alberghiero e nel commercio di articoli sportivi nel comprensorio di Cotronei.

Da un controllo sono emerse irregolarità riguardanti fatture per operazioni inesistenti, fittizie cessioni di beni già in uso, rendicontazioni di spesa per importi sovrafatturati e distrazione dei beni acquistati. Sono stati contestati in totale 5 finanziamenti cofinanziati dall’Ue concessi dalla Regione Calabria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •