X
<
>

L’auto dei carabinieri danneggiata a Capodanno

Tempo di lettura 2 Minuti

CUTRO – Danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Sono le accuse per le quali sono indagati due giovani accusati del taglio delle gomme dell’auto dei carabinieri avvenuto la sera di Capodanno (LEGGI).

Un episodio che ha suscitato indignazione perché i militari dell’Arma erano impegnati in controlli anti Covid volti a contrastare assembramenti, come quello riscontrato in piazzetta Rino Gaetano, dove, nelle immediate vicinanze di un locale, si accalcava una folla di giovani per l’aperitivo.

«Si stava per organizzare un veglione», ha detto ieri il prefetto di Crotone, Maria Carolina Ippolito, durante la sua prima audioconferenza, facendo riferimento al caso Cutro.

Intanto le indagini sono scattate immediatamente. È stato sanzionato il titolare del locale con una multa di 280 euro. I due giovani hanno subito perquisizioni alla presenza dei loro legali, gli avvocati Luigi Colacino e Salvatore Rossi. Secondo l’accusa, avrebbero approfittato del fatto che l’auto era stata parcheggiata in una via poco distante dall’esercizio, durante i controlli.

Ma le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Crotone Ines Bellesi, sono ancora in corso. Scarni i dettagli che trapelano da ambienti investigativi.

Quello che è certo è che la stragrande maggioranza della popolazione cutrese ha stigmatizzato l’episodio che contribuisce a ledere l’immagine di una città già assurta a una dimensione da capitale mafiosa, consegnatale dalle inchieste delle Dda di mezza Italia negli ultimi anni, e in cui il governo del Comune è affidato a una commissione straordinaria in seguito allo scioglimento dell’ente per infiltrazioni mafiose. Segno evidente che la “malapianta” (nome in codice per una recente inchiesta contro le cosche cutresi) è difficile da estirpare.

Ma la parte sana della comunità cutrese ha reagito con un gesto di solidarietà concreta nei confronti dell’Arma. Un gruppo di commercianti ha subito aderito all’iniziativa del videomaker Francesco Barozzi acquistando gli pneumatici nuovi, come già riferito dal Quotidiano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares