Davide Nicola in bici a Matera

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Prosegue il “Giro d’Italia” del tecnico che si concluderà a Torino come “pegno” per la salvezza conquistata in Serie A

MATERA – È arrivato sotto un sole battente, con circa 30 gradi, dopo una salita del 12 percento che è alle porte della Città dei Sassi, quando erano circa le 14.

SCOPRI I CONTENUTI NEL FASCICOLO DINAMICO
SULL’AVVENTURA IN BICI DI DAVIDE NICOLA

Davide Nicola ha fatto tappa intermedia a Matera, prima di chiudere il secondo giorno del suo personale Giro d’Italia a Bari.

Dopo la salvezza ottenuta con il Crotone, per una promessa che aveva fatto ad aprile, il tecnico dei calabresi risalirà l’Italia fino a Torino.

[editor_embed_node type=”photogallery”]78387[/editor_embed_node]

Tappa intermedia a Matera, dove alle porte dell’Hotel Palace, oltre all’affetto della gente c’erano ad attenderlo i cronisti.

Scontata la domanda di mercato che riguarda il suo futuro, ma Nicola vuole prima terminare questo giro, anche perchè ha un altro anno di contratto con il Crotone.

È stato il momento per ricordare le vittime della strada «anche perchè questo Giro – ha detto Nicola – è patrocinato da due onlus, la Federazione Italiana Amici della Bici e l’Associazione Italiana Famigliari e Vittime della Strada. I numeri che pubblicano sono devastanti, sembra quasi un bollettino di guerra. E con questo Giro abbiamo voluto portare in avanti questo messaggio».

Prima di arrivare in Basilicata, Nicola si era fermato per qualche minuto a Roseto Capo Spulico, nel punto dove il 18 novembre del 1989 è morto il calciatore del Cosenza Donato Bergamini (nella foto)

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •