X

L'ospedale di Melito Porto Salvo

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Primo decesso da (o con) coronavirus in Calabria: si tratta di un uomo di 65 anni, dipendente dell’Ufficio tecnico del Comune di Montebello Jonico, in provincia di Reggio Calabria.

L’uomo, residente nella frazione Masella, è deceduto ieri notte mentre si trovava al pronto soccorso dell’ospedale di Melito dove era arrivato già privo di vita. Il tampone, eseguito post mortem, ha dato esito positivo.

L’uomo aveva accusato una forte bronchite e un’insufficienza respiratoria, poi è deceduto per arresto cardiaco. L’uomo era molto conosciuto anche per la sua attività di ministro straordinario dell’Eucarestia presso la parrocchia dei Santi Cosma e Damiano.

La notizia della morte e del contagio è stata successivamente confermata dalla direzione sanitaria dell’ospedale di Melito Porto Salvo, adesso al lavoro per individuare eventuali patologie pregresse e soprattutto eventuali contatti con altre persone.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares