X
<
>

L'ospedale di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – La Calabria resta ultima con sole 5.603 dosi somministrate su oltre 25mila disponibili. Nonostante gli sforzi del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria che ha già concluso la fase 1 con oltre 1300 dosi, le altre province calabresi stentano a decollare in mancanza di un piano vaccinale regionale. Non bastano le rassicurazioni arrivate dalla Regione e dal commissario alla sanità, infatti, ad oggi, la percentuale di farmaco utilizzato, è ferma al 21,9%.

La stragrande maggioranza delle dosi utilizzate, 5.076, è stata inoculata agli operatori sanitari, mentre 525 sono andate al personale non sanitario. In maggioranza, ma di poco, le persone immunizzate sono donne 2.831, mentre gli uomini sono 2.772.

La fascia di età coinvolta in misura maggiore resta quella tra i 50 e i 59 anni (1.619) seguita dai 40/49enni (1.293), 60/69 (1.185), 30/39 (1.062),20/29 (390), 70/79 (48) e 80/89 (6).

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares