Tempo di lettura < 1 minuto

I carabinieri hanno avviato le indagini su un uomo che, con il volto coperto, ha rapinato due donne dopo essere riuscito ad entrare nella loro abitazione

di GIANLUCA PRESTIA

GEROCARNE (VV) – È entrato in azione proprio nel giorno della festa delle donne contro due donne, indifese e sole. Una vigliaccata che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

La rapina, l’ennesima nel Vibonese, si consuma a Sant’Angelo, piccolo borgo delle Preserre nel territorio di Gerocarne. Vittime una 98enne Iolanda Santaguida e la nuora 70enne Annunziata Iacopetta. Intorno alle 22.30 quest’ultima ha udito un rumore proveniente dalla porta d’ingresso; alzatasi dal letto per andare a controllare, si è ritrovata davanti un individuo col volto coperto da passamontagna: l’uomo le ha puntato un coltello alla gola, intimandole di consegnare tutte le somme in suo possesso e minacciandola di morte.

Una volta impossessatosi di circa 600 euro che la donna ha trovato nell’abitazione, si è dileguato nell’oscurità. Fortunatamente illese le due signore che hanno chiamato i carabinieri della stazione di Soriano Calabro, al comando del maresciallo Barbaro Sciacca, sotto il coordinamento della Compagnia di Serra San Bruno guidata dal tenente Mattia Ivano Losciale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •