X
<
>

Tempo di lettura 4 Minuti

Sono in tutto 71 le persone sottoposte a misure cautelari nell’ambito della maxi inchiesta denominata Operazione Petrolmafie Spa (LEGGI) scattata questa mattina e frutta dall’attività coordinata di 4 procure distrettuale antimafia: Napoli, Roma, Catanzaro e Reggio Calabria.

Un maxi blitz che ha portato oltre che all’esecuzione di 71 misure cautelari (56 frutto di ordinanze di custodia cautelare e 15 invece frutti di fermi di indiziato di delitto) anche al sequestro di beni mobili e immobili per un valore pari a quasi un miliardo di euro (per la precisione 946.500.000 euro)

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULL’OPERAZIONE PETROLMAFIE SPA

Ecco tutte le persone soggette a misure cautelari relativamente alle inchieste delle quattro procure interessate:

FERMATI INDAGINE PETROLMAFIE SVOLTA DALLA DDA DI CATANZARO

La direzione distrettuale antimafia di Catanzaro ha proceduto al fermo di indiziato di delitto di 15 persone oltre che ha una serie di sequestri per un valore complessivo di 142 milioni di euro (LEGGI I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE).

I reati ipotizzati in questo ramo dell’inchiesta sono: associazione per delinquere di tipo mafioso (‘Ndrangheta), estorsione, riciclaggio, intestazione fittizia di beni, aggravati dalle modalità mafiosa, nonché associazione per delinquere finalizzata all’evasione dell’IVA e delle Accise sui prodotti petroliferi destinati al consumo. Questi i destinatari dei provvedimenti di fermo:

  1. AGOSTA Alberto Pietro, cl.’86 di Sant’Agata Li Battiati (CT),
  2. ANELLO Francescantonio, cl.89 di Filadelfia (VV),
  3. BORRIELLO Luigi, cl.’75 di San Giorgio a Cremano (NA),
  4. D’AMICO Antonio, cl.’64 di Vibo Valentia,
  5. D’AMICO Giuseppe cl. 72 di Vibo Valentia,
  6. GIORGIO Salvatore cl.’74 di Chiaravalle Centrale (CZ),
  7. MANCUSO Francesco, cl. 57 di Limbadi (VV),
  8. MANCUSO Silvana, cl. 69, di Limbadi (VV),
  9. MONTELEONE Francesco, cl. 85, di Vibo Valentia,
  10. PADURET Irina, cl. 86, di Milano,
  11. PORRETTA Francesco Saverio, cl. ’74, di Milano,
  12. PUGLIESE Rosamaria, cl.’75, di Nicotera,
  13. RIGILLO Domenico, cl.’72 di San Vito Sullo Ionio (CZ),
  14. RUCCELLA Giuseppe, cl. 81 di Filogaso (VV)
  15. TIRENDI Alessandro Primo, cl.’82 di Gravina di Catania (CT).

MISURE CAUTELARI INDAGINE PETROLMAFIE SVOLTA DALLA DDA DI REGGIO CALABRIA

La procura di Reggio Calabria ha chiesto ed ottenuto l’applicazione di 23 misure cautelari (19 in carcere – 4 agli arresti domiciliari) oltre che sequestri di beni per un valore di oltre 600 milioni di euro (LEGGI I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE CONDOTTA A REGGIO).

Nel caso del ramo reggino dell’inchiesta i reati ipotizzati sono: associazione di stampo mafioso, associazione per delinquere aggravata dall’agevolazione mafiosa, frode fiscale, riciclaggio e ricettazione. Questi i destinatari dei provvedimenti cautelari:

CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE

  1. RUGGIERO Gianfranco cl. ‘61,
  2. DE LORENZO Giuseppe cl. ‘75,
  3. CASILE Antonio cl. ‘69,
  4. CAMASTRA Giovanni cl. ‘64,
  5. CAMASTRA Domenico cl. ‘71,
  6. BONAFORTUNA Cosimo cl. ‘75,
  7. SABATINO Salvatore cl. ‘69,
  8. ANASTASIO Camillo cl. ‘64,
  9. ANASTASIO Mattia cl. ‘91,
  10. DE MAIO Luigi cl. ‘80,
  11. MUROLO Roberto cl. ‘79,
  12. GITANO Mario cl. ‘85,
  13. DEVOTO Luigi cl. ‘91,
  14. AMOROSO Salvatore cl. ‘66,
  15. CEPOLLARO Raffaele cl. ‘88,
  16. LEONARDI Sergio cl. ‘78,
  17. FABRETTI Carmelo cl. ‘80,
  18. BARBARINO Eugenio cl. ’84
  19. ROMEO Orazio cl. ‘69.

ARRESTI DOMICILIARI

  1. MORABITO Francesco Stefano cl. ‘64,
  2. DI MAURO Antonio cl. ‘74,
  3. ZECCATO Carla cl. ’68
  4. GRIPPALDI Antonino cl. ‘68.

MISURE CAUTELARI INDAGINE PETROLMAFIE SVOLTA DALLA DDA DI NAPOLI

Per quanto riguarda la parte napoletano dell’inchiesta, le misure cautelari personali sono state adottate nei confronti di 10 soggetti (6 arresti in carcere, 4 arresti domiciliari), mentre i sequestri ammontano a circa 4.500.000 euro. (LEGGI I DETTAGLI DELL’INCHIESTA CONDOTTA A ROMA E NAPOLI)

I reati ipotizzati sono associazione di tipo mafioso, circostanza aggravante per reati connessi ad attività mafiose, trasferimento fraudolento di valori, illecita concorrenza con minaccia o violenza, estorsione in relazione al 628 comma nn.1 e 3, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, auto-riciclaggio, detenzione e porto illegale di armi. I destinatari dei provvedimenti cautelari sono:

CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE

  1. COPPETA Gabriele, nato ad Afragola il 04.04.1965;
  2. COPPOLA Alberto, nato a Napoli il 19.07.1967;
  3. D’AMICO Salvatore alias “O’ Pirata”, nato a Napoli il 01/08/1973;
  4. LIBERTI Domenico, nato a Napoli il 26.03.1969;
  5. MAZZARELLA Francesco, nato a Napoli il 14.05.1971;
  6. VIVESE Giuseppe, nato a Napoli il 06.08.1983

ARRESTI DOMICILIARI

  1. ABBONDANDOLO Claudio, nato a Napoli il 22.12.1972;
  2. COPPOLA Silvia, nata a Torre del Greco (NA) il 23.02.1995;
  3. DI BLASIO Maria Luisa, nata a Napoli il 21.11.1950;
  4. FIANDRA Aldo, nato a Casoria (NA) il 20.04.1960;

MISURE CAUTELARI INDAGINE PETROLMAFIE SVOLTA DALLA DDA DI ROMA

Per quanto riguarda la Direzione distrettuale antimafia di Roma, le misure cautelari personali sono state emesse nei confronti di 23 persone (10 in carcere e 13 agli arresti domiciliari) mentre i sequestri hanno raggiunto un valore pari ad oltre 200 milioni di euro. (LEGGI I DETTAGLI DELL’INCHIESTA CONDOTTA A ROMA E NAPOLI)

I reati ipotizzati sono: associazione per delinquere costituita per la commissione di plurimi reati tributari, illecita commercializzazione di prodotti petroliferi, riciclaggio nonché autoriciclaggio, anche al fine di agevolare le attività di associazioni di tipo mafioso. Queste le persone raggiunte dalla misura cautelare nell’ambito dell’inchiesta romana:

CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE

  1. AURIEMMA Ferdinando, nato a Caserta il 19.02.1979;
  2. BETTOZZI Anna, nata a Roma il 27/07/1958;
  3. BETTOZZI Filippo Maria, nato a Roma il 02/09/1987;
  4. COPPOLA Alberto, nato a Napoli il 19.07.1967;
  5. D’AGOSTINO Felice, nato a Terlizzi (BA) il 3.02.1982;
  6. MERCADANTE Giuseppe, nato a Caserta il 13.01.1979;
  7. MOCCIA Antonio, nato ad Afragola (NA) il 13.06.1964;
  8. STRINA Roberto, nato il 20.12.1980;
  9. SCHIAVONE Armando, nato a Capua (CE) il 07.12.1974.
  10. VIVESE Giuseppe, nato a Napoli il 06.08.1983;

ARRESTI DOMICILIARI

  1. CIUCCIO Raffaele, nato ad Afragola (NA) il 19.06.1964;
  2. COPPOLA Eduardo, nato Napoli il 16.12.1962;
  3. COPPOLA Roberta, nata a Torre del Greco (NA), il 02.03.1998;
  4. COPPOLA Silvia, nata a Torre del Greco (NA) il 23.02.1995;
  5. DEL BENE Vittorio, nato a Nocera Inferiore (SA) il 05.02.1981;
  6. DI CESARE Virginia, nata a Roma il 25.09.1993;
  7. D’APOLITO Ilario, nato a Vallo della Lucania (PZ) il 13.07.1982;
  8. DI FENZA Luigi, nato a Napoli il 22.02.1954;
  9. LIBERTI Domenico, nato a Napoli il 26.03.1969;
  10. LIONE Marco, nato a Napoli il 31.07.1973;
  11. SALVI Stefano, nato a Roma il 08.10.1979.
  12. SPADAFORA Gennaro, nato a Torre del Greco (NA) il 28.10.1974;
  13. TOSCANO Claudio, nato a Napoli il 13.02.1966

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares