X
<
>

Una veduta di Monterosso

Tempo di lettura 2 Minuti

MONTEROSSO CALABRO – Una giornata triste per il centro nella Valle dell’Angitola che piange il suo primo morto causa conseguenze da Covid-19.

Si tratta di un anziano di 91 anni, affetto da pregresse gravi patologie, ospite di Villa delle Rose, la struttura RSA pesantemente colpita dall’epidemia che già al primo giorno dello scoppio del focolaio registrava il contagio di 28 persone e un ricovero in ospedale (LEGGI LA NOTIZIA SULL’AGGRAVAMENTO).

La situazione all’interno della struttura stava tornando alla normalità come aveva annunciato il dottore Antonio Talesa coordinatore del tavolo tecnico comunale, una volta che aveva ascoltato i responsabili della struttura.

Nella giornata di oggi le condizioni per l’anziano si sono aggravate e a nulla sono valse le cure del caso, con i medici che hanno dovuto constatare il decesso. Per la provincia di Vibo Valentia è la vittima numero 36 causata da Covid, la quarta nella Valle dell’Angitola dopo i due di San Nicola da Crissa e uno a Filogaso.

Villa delle Rose, che nonostante le ingenti misure di precauzione, è stata colpita in modo grave dal Coronavirus, con ospiti e personale contagiato. Non è ancora emerso come sia potuto accadere, poiché la struttura è chiuso ai visitatori dallo scorso marzo.

Situazione sanitaria, che comunque in paese sta migliorando, con i test antigenici che stanno registrando dei dati incoraggianti. Ora ci sarà da attendere i risultati del secondo tampone molecolare delle persone risultate positive 15 giorni fa.

Qualche positivo del primo istante si è già negativizzati, segno che la carica virale era troppo bassa.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares