X
<
>

Alec Baldwin

Tempo di lettura < 1 minuto

Tragedia sul set del film western “Rust” al Bonanza Creek Ranch di Santa Fe, in New Mexico. L’attore Alec Baldwin, secondo quanto riporta la stampa Usa che cita lo sceriffo della contea, ha sparato con una pistola di scena uccidendo la direttrice della fotografia e ferendo il regista.

A morire, spiega il Mail Online, Halyna Hutchins, 42 anni. Trasportata d’urgenza in aereo all’ospedale dell’Università del New Mexico ad Albuquerque, riporta inoltre il Daily Beast, è tuttavia deceduta per le ferite riportate. Ferito il regista Joel Souza, 48 anni, ora in terapia intensiva. Secondo l’ufficio dello sceriffo della contea di Santa Fe, Baldwin non sapeva che la pistola fosse stata caricata con proiettili veri.

Come riporta il Santa Fe New Mexican, Baldwin è stato visto fuori dagli uffici dello sceriffo, al telefono, “sconvolto e in lacrime” dopo le notizie della morte della 42enne. “Questa indagine rimane aperta e attiva”, ha detto Juan Rios, portavoce dello sceriffo della contea di Santa. “Non sono state depositate accuse in relazione a questo incidente – ha aggiunto in dichiarazioni riportate dai media americani -. Continuano a essere sentiti i testimoni”.

“Secondo gli investigatori sembra che la scena che stavano girando comportasse l’uso di un’arma di scena – ha proseguito -. Gli inquirenti stanno indagando come e quale tipo di proiettile” abbia provocato l’incidente intorno alle 13.50 ora locale.

“Alec Baldwin si è presentato spontaneamente per parlare con gli investigatori e dopo aver parlato con loro è andato via”, ha poi detto al Guardian.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA