X
<
>

La conferenza Stato-Regioni

Tempo di lettura 2 Minuti

ROMA – «Dolore, sconcerto e profonda tristezza», queste le prime parole del Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini, non appena appresa la notizia dell’improvvisa scomparsa della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli (LEGGI).

Il presidente dell’Emilia Romagna e della Conferenza Stato-Regioni ha ricordato come «subito dopo le elezioni del 26 gennaio, abbiamo lavorato con Jole nella gestione della drammatica situazione causata dalla pandemia da Covid-19. Ne ho apprezzato la determinazione e la responsabilità istituzionale che hanno caratterizzato la sua azione politica e amministrativa. Oggi – conclude Bonaccini – la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome piange la perdita della prima donna Presidente della Regione Calabria ed esprime il cordoglio profondo e la vicinanza a tutta la comunità calabrese».

Analoga commozione è giunta da parte del ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, che si è detto «sconvolto dalla scomparsa di Jole, cara amica e rappresentante straordinaria e appassionata del sud. Ci siamo confrontati anche con determinazione ma senza far mancare mai il rispetto reciproco. Non posso credere di non poterla più vedere al nostro tavolo. È una perdita incolmabile per la Calabria, per il Mezzogiorno e per l’Italia intera. Sono vicino alla sua famiglia, a tutto il centrodestra e, soprattutto, a tutti coloro che le volevano bene. Il governo tutto si stringe intorno alla Calabria, per rispetto di Jole la seduta della Conferenza Stato-Regioni prevista per oggi sarà rinviata».

Quindi, tutte le riunioni previste per oggi pomeriggio della Conferenza delle Regioni e della Conferenza Stato-Regioni sono state sconvocate e rinviate a domani. La Conferenza Stato-Regioni si riunirà domani alle 11.30 in seduta straordinaria convocata dal ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia – preceduta alle 10.15 dalla Conferenza delle Regioni, convocata dal presidente Stefano Bonaccini – in collegamento streaming dal palazzo della Stamperia, sede del dicastero.

All’ordine del giorno figurano l’intesa su criteri e modalità per la concessione da parte dell’Ismea di mutui agevolati per le aziende agricole, per la copertura di spese di gestione o per investimenti nel settore agricolo e in quello della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; la gestione del Fondo per la filiera della ristorazione; la concessione di mutui agevolati in favore delle imprese agricole e boschive nei Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares