X
<
>

Botti di Capodanno

Condividi:

Nessuna vittima, ma 124 feriti dei quali 14 gravi. E’ il bilancio dei botti di Capodanno contenuto nel report del dipartimento della pubblica sicurezza. L’anno scorso si registrarono una vittima e 79 feriti, dei quali 12 gravi. In aumento anche il dato dei minori feriti: 20 a fronte degli 8 dell’anno scorso.

Dieci i  ferimenti da colpi d’arma da fuoco, in diminuzione rispetto ai 13 del 2021. Per 31 dei 124 feriti complessivi è stato necessario il ricovero. In relazione alla gravità delle lesioni riportate, si registra un aumento nel numero di feriti con prognosi inferiore o uguale a 40 giorni (110 rispetto dei 67 dello scorso anno). In lieve aumento, come detto (da 12 a 14) i feriti gravi, ovvero quelli con prognosi superiore a 40 giorni.

Gli episodi più gravi in Campania. A Napoli un 40enne che era uscito a fumare è stato raggiunto da un proiettile vagante e una 53enne è rimasta ferita agli occhi. Tre persone sono rimaste ferite in provincia di Salerno.

L’incidente più grave però è avvenuto in provincia di Napoli dove un uomo di 47 anni, originario di Carbonara di Nola, ha perso un occhio. Il ferito è stato trasportato prima nell’ospedale di Sarno, nel Salernitano, e poi in quello di Nocera Inferiore dove è stato ricoverato.

Sempre a Sarno sono state soccorse le altre due persone: si tratta di un giovane che ha riportato una prognosi di dieci giorni per le ustioni dovute all’esplosione di un petardo e un bambino di 21 mesi che è stato medicato per una lieve ustione provocata da una stellina di Natale, riportando una prognosi di sette giorni

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA