X
<
>

Tempo di lettura 1 minuto

CATANZARO – Dopo la riapertura di giovedì scorso si è praticamente completato in Calabria il quadro degli istituti che hanno inaugurato l’anno scolastico 2020-2021 in presenza, dopo oltre sei mesi di blocco a seguito del lockdown seguito all’emergenza coronavirus.

Alle 276 istituzioni scolastiche nelle quali erano riprese le lezioni lo scorso 24 settembre, se ne sono aggiunte, oggi, in una sorta di secondo round, altre 73 in tutta la regione. Restano chiusi alcuni istituti scolastici la cui apertura è stata rinviata ai primi giorni di ottobre a causa dell’emergenza coronavirus presente sui singoli territori. Tra questi centri, ad esempio, ci sono Grisolia (LEGGI) e Fuscaldo (LEGGI), oltre a Stefanaconi dove è stata prorogata la zona rossa (LEGGI).

Primo giorno di scuola, in particolare, per gli studenti di ogni ordine e grado di Reggio Calabria, dove a causa delle elezioni amministrative l’inizio era slittato ad oggi per decisione dell’Amministrazione comunale. Alle viste c’è però un nuovo stop lunedì e martedì prossimi per il turno di ballottaggio che riguarderà anche Crotone e le altre città della regione con popolazione superiore ai 15mila abitanti e cioè Castrovillari, San Giovanni in Fiore, Cirò Marina e Taurianova.

A Catanzaro, dove il 24 settembre era stata disposta una riapertura parziale riservata alle classi delle sole scuole superiori, oggi le lezioni sono riprese regolarmente anche per gli allievi degli istituti comprensivi, elementari e medie inferiori.

Distanziamento, mascherine e continua igienizzazione delle mani rimangono le parole d’ordine per garantire sicurezza agli studenti e al corpo docente e non.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares