Mario Somma

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – “La società Catanzaro Calcio rende noto di avere sollevato mister Mario Somma dall’incarico della conduzione tecnica della prima squadra”. Con queste poche righe la società ha ufficializzato la fine del rapporto con l’allenatore che aveva assunto la guida dei giallorossi lo scorso 2 settembre. Prima di questa data la compagine del presidente Cosentino era stata guidata da Erra e Spader. 

La decisione si inserisce in un’annata particolarmente difficile per il Catanzaro, fermo a sette punti e quart’ultimo posto in classifica, con la gara esterna di Matera, domenica scorsa, che ha registrato una brutta sconfitta per 4-0 (LEGGI I RISULTATI DELLE CALABRESI DI LEGA PRO).

In questo contesto, il Catanzaro ha cambiato tre allenatori esonerati in poco più di due mesi, appena alla nona giornata del campionato di Lega Pro. Se non è un record, ci manca poco. La decisione del presidente, Giuseppe Cosentino, é stata preceduta dalla dura presa di posizione di alcuni calciatori, che hanno abbandonato la seduta di allenamento. Una frattura, quella tra squadra e mister, che nonostante l’intervento del direttore sportivo, Antonello Preiti, si è rivelata insanabile.

Come detto, prima di Somma il presidente Cosentino, ancor prima dell’esordio in campionato, aveva esonerato Alessandro Erra. Era durata poi soltanto una partita, coincidente con la sconfitta interna nel derby con il Cosenza, la panchina di Giulio Spader.

Il nome del quarto allenatore stagionale del Catanzaro, chiamato alla difficile impresa di risollevare le sorti di una squadra difficilmente gestibile, si dovrebbe conoscere già domani.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA