L'aeroporto di Crotone

Tempo di lettura 1 minuto

CROTONE – Quattro destinazioni, tre italiane e una all’estero. Il futuro dell’aeroporto di Crotone sembra meno complesso dopo che la Sacal Spa, la società di gestione dello scalo, ha reso noto di «aver concluso l’accordo con il vettore aereo che a breve riattiverà i collegamenti dall’aeroporto di Crotone con Roma, Milano, Bologna e Londra».

Un annuncio positivo, a cui tanti si augurano possano seguire fatti concreti nel minor tempo possibile. La Sacal ha spiegato che «i dettagli dell’operazione verranno comunicati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del vettore che si terrà nei prossimi giorni presso lo scalo Pitagora, dove già dalla prossima settimana verranno poste in essere tutte le attività propedeutiche alla piena operatività dell’aeroporto».

Dunque, già nelle prossime ore dovrebbero vedersi tutte le attività di preparazione, a partire da una risistemazione dello scalo che era ormai in stato di abbandono.

Sacal ha anche reso noto che «oggi pomeriggio, nel corso dell’assemblea, i soci della Sagas spa hanno deliberato di non costituirsi, in sede di appello, innanzi al Consiglio di Stato, con rinuncia a tutti gli atti processuali in tutti i gradi di giudizio e di voler procedere alla messa in liquidazione della stessa, nata con lo scopo di partecipare al Bando Enac per la gestione dell’aeroporto di Crotone». Una notizia che ha definitivamente aperto le porte dello scalo crotonese. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA