X
<
>

Condividi:
1 minuto per la lettura

I carabinieri hanno arrestato un pescatore di 59 anni a Cirò Marina con l’accusa di aver ferito un uomo al culmine di una lite sfociata in un accoltellamento

CIRÒ MARINA (CROTONE) – Nella serata del 25 novembre i carabinieri della stazione di Cirò Marina (Crotone) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di un pescatore 59enne del luogo, accusato di “tentato omicidio” e “porto d’armi od oggetti atti a offendere”.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo sarebbe ritenuto il responsabile dell’accoltellamento di un altro pescatore 46enne, anch’egli originario e residente a Cirò Marina, avvenuto per futili motivi nella mattinata del 20 novembre nei pressi di un bar sul lungomare del paese.

In particolare, il 59enne avrebbe raggiunto l’altro pescatore vicino al locale, e al culmine di un litigio verbale l’avrebbe colpito prima per due volte alla testa con una sedia e poi allo sterno per con un coltello a serramanico dalla lama di 9 centimetri.

Il 46enne ha riportato una profonda ferita al petto, che ha reso necessario il suo immediato trasporto all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone e il ricovero in prognosi riservata. Anche se le ferite riportato sono piuttosto gravi al omento del ricovero non sarebbe parso in pericolo di vita.

L’intervento di altre persone presenti e dei sanitari del 118 ha consentito di evitare il peggio. Questo intervento, infatti, ha permesso all’uomo aggredito di sottrarsi agli attacchi del 59enne. Al termine degli accertamenti di rito, i militari hanno trasferito l’uomo nel carcere di Crotone e nei prossimi giorni affronterà l’udienza di convalida davanti al giudice per le indagini preliminari.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

EDICOLA DIGITALE