Alberto Cisterna

Tempo di lettura < 1 minuto

In primo grado l’ex numero due della Direzione distrettuale antimafia condannato per falso

REGGIO CALABRIA – Il magistrato Alberto Cisterna, ex numero due della Direzione nazionale antimafia, è stato condannato in primo grado dal giudice monocratico di Reggio Calabria, a un anno, pena sospesa, per il reato di falso.

La vicenda riguarda alcune lezioni all’Università Mediterranea tenute nell’anno accademico 2009-2010, che secondo l’accusa sarebbero state falsamente attestate al magistrato in alcuni periodi in cui si sarebbe trovato fuori città.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA