Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Un altro paese del Vibonese scosso per la perdita di una giovane vita, e l’atmosfera che avrebbe dovuto essere di festa si ammanta di dolore e tristezza.

Dopo Filogaso, che ha domenica scorsa ha detto addio alla piccola Matilde Cugliari, morta a soli 9 anni per un male incurabile (LEGGI LA NOTIZIA), è toccato alla gente Capistrano piangere una sua concittadina per la prematura: si chiamava Elisa Montesano, aveva appena 30 anni; è stata stroncata dalla fibrosi cistica nell’ospedale di Palermo dove era stata trasportata per cercare di salvarla. Purtroppo non è stato così. Elisa era molto apprezzata da tutti, anche perché ha lottato in prima persona contro una malattia rara, facendosi portatrice di speranza per la ricerca. Si era sposata con Antonio Mandaliti il 27 dicembre 2017 e insieme hanno lottato fino all’ultimo.

I funerali si svolgeranno martedì nella parrocchia San Nicola di Capistrano, con il sindaco Marco Martino che ha proclamato il lutto cittadino.

«La scomparsa di Elisa, nostra giovanissima concittadina – ha commentato Martino – getta la comunità nello sgomento. Elisa era una persona meravigliosa. Elisa ha lottato con la forza di un leone. A lei possa volgere il mio più profondo grazie per l’insegnamento che ha reso a tutti quanti noi. Nella persona del sindaco, rappresentante della comunità Capistranese, comunico sin da subito l’intenzione di dichiarare per il giorno dei suoi funerali il lutto cittadino. Un gesto nobile che possa minimamente ricambiare la sofferenza che in questo momento stanno vivendo i propri cari. A loro va la mia stima, la mia vicinanza. A loro va l’affetto di sempre. Stiamo vicini, cerchiamo nel nostro piccolo di confrontare un dolore così grande che hanno saputo affrontare in silenzio e con grande umiltà. Vola in alto cara Elisa, al cospetto di Dio. Ti vogliamo bene. Per sempre nei nostri cuori giovane guerriera».

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA