Matteo Mobrici

Tempo di lettura 2 Minuti

RICADI – Un pezzetto del centro costiero ha calcato il celeberrimo palcoscenico sanremese, durante la terza serata della 70esima edizione del festival della canzone italiana interamente dedicata all’esecuzione delle più belle canzoni degli ultimi sette decenni. Infatti, a duettare assieme a Francesco Sarcina e alla band “ Le Vibrazioni” è stata la band dei “Canova”, gruppo musicale indie pop italiano, nato a Milano nel 2013. Il frontman del gruppo, che si è esibito in un duetto travolgente con Sarcina, eseguendo il pezzo di Anna Oxa del 1978 “Un’emozione da poco”, è Matteo Mobrici, classe 1989, legnanese ma di origini ricadesi.

Anche se nato e vissuto nella provoncia milanese, nelle sue vene scorre sangue ricadese e nel suo cuore, in particolar modo, c’è il borgo di Santa Maria, con la sua spiaggia e il suo mare, in cui il giovane leader della band milanese ha trascorso tutte le estati della sua infanzia e adolescenza, insieme ai parenti e i cugini. Matteo Mobrici scrive ed arrangia i pezzi, e ha anche esordito nel campo letterario con “Dieci personaggi in cerca di vodka”, riscuotendo un notevole successo. Nel 2014 pubblicano sotto l’etichetta “Sacropop Records” il loro primo singolo “Expo” che viene selezionato da “Mtv new generation” nella categoria “Just Discovered”.

Nel 2015 partecipano al “Coca Cola Summer Festival”. Nel 2016 pubblicano per l’etichetta “Maciste Dischi” l’album d’esordio “Avete ragione tutti”. Dal disco vengono estratti i singoli “Vita sociale”, che sarà disco d’oro, “Portovenere” e “Manzarek”. Al disco segue una tournée promozionale, “Avete Ragione Tutti Tour”. Il primo maggio 2018 si esibiscono nel tradizionale concertone che si tiene annualmente a Roma a piazza San Giovanni in Laterano. Nel novembre 2019 pubblicano il singolo “Lento Violento”, prodotto in collaborazione con il producer Mace e il musicista Venerus. Insomma, queste solo alcune delle pietre miliari della band nel loro percorso musicale che cresce sempre più e si fa largo nel mare magnum della canzone italiana. Ricadi, dunque, può fregiarsi di essere nel cuore e nelle origini del giovane cantautore dei “Canova”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •