Tempo di lettura < 1 minuto

Ladri ‘seriali’ di arredi funerari. Accade nel cimitero di Sala Consilina, in provincia di Salerno. Nel bottino soprattutto lettere in bronzo, croci di rame, portafiori e portafotografie sottratti alle lapidi. E tutto questo – secondo quanto emerso – accade di giorno, nonostante l’intensificazione dei controlli da parte dei custodi. Il fenomeno ha destato l’indignazione e la protesta dei familiari dei defunti.
    “Per porre fine a questi atti di assoluta inciviltà – dichiara Francesco Cavallone, sindaco di Sala Consilina – stiamo pensando all’attivazione di un servizio di videosorveglianza” Molto probabilmente gli accessori di arte funeraria rubati nel cimitero di Sala Consilina vengono utilizzati per arredare le lapidi di altri cimiteri.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •