X
<
>

Condividi:
1 minuto per la lettura

Pomigliano d’Arco (Napoli), 29 feb. (askanews) – Fiat Panda continuerà ad essere prodotta a Pomigliano d’Arco almeno fino al 2027. La produzione aumenterà di circa il 20% a partire da metà marzo per soddisfare la domanda dei clienti. A dare l’annuncio, il Ceo di Fiat e Cmo di Stellantis, Olivier Francois in un evento stampa nello stabilimento campano per presentare l’edizione speciale Pandina. La data di presentazione rende omaggio al lancio della prima Panda nel 1980, che fu presentata al Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

A Pomigliano oltre la Panda, si producono l’Alfa Romeo Tonale e la Dodge Hornet. Nel 2023 la produzione è aumentata del 30% a quota 215mila unità, di cui circa 133mila Panda. A Pomigliano lavorano oltre 4.300 persone. Il primo gennaio è terminato l’ultimo contratto di solidarietà.

“La nuova Fiat Pandina è un omaggio all’amore degli italiani per la Panda. Sono orgoglioso di presentare questa serie speciale in un giorno speciale, infatti, posso anche annunciare che Panda continuerà a essere prodotta a Pomigliano d’Arco almeno fino al 2027. La storia d’amore tra Panda e l’Italia continuerà così ancora per molti anni grazie ai nuovi investimenti che l’hanno resa la più tecnologica e sicura di sempre. Oggi c’è anche un altro motivo per celebrare la Panda: abbiamo infatti deciso di aumentare la produzione del 20% per soddisfare la domanda dei clienti in Italia e in Europa. Panda continua a essere leader di mercato in Italia e leader di segmento in Europa: ed è anche l’unica ibrida di segmento A del gruppo”, ha detto Olivier Francois.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

EDICOLA DIGITALE